Applicazioni

SISTEMI DI ACCUMULO PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI

Il sistema di accumulo gestisce l’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico riducendo le immissioni e i prelievi verso la rete.
Il sistema è costituito da un convertitore bidirezionale che carica direttamente le batterie dai moduli fotovoltaici quando la potenza solare è maggiore del fabbisogno dell’utenza e preleva l’energia dalle batterie per immetterla nello stesso inverter fotovoltaico quando la potenza solare non è sufficiente a coprire il fabbisogno dell’utenza.

Il convertitore verrà collegato a valle della stringa di moduli fotovoltaici e a monte dell’inverter grid monodirezionale.
In questo modo è quindi esclusa a priori la possibilità di modificare i flussi di energia dalla rete verso le batterie (news GSE del 20 settembre 2013).
Il convertitore dc-dc non modifica la potenza AC dell’impianto connesso alla rete essendo collegato al medesimo inverter di rete, ma modula solamente la potenza dei pannelli fotovoltaici e distribuisce l’energia prodotta durante l’arco delle 24 ore a seconda delle necessità dell’utenza.

Il sistema di accumulo rende più efficiente il sistema elettrico nazionale in quanto stabilizza la rete minimizzando le immissioni e i prelievi. Inoltre aumentando l’autoconsumo, valorizza l’energia prodotta da fonte rinnovabile, che viene prodotta e consumata nello stesso sito con altissima efficienza utilizzando una conversione dc-dc switching, evitando al contrario onerose perdite di sistema. 


NOVITA'

Ci sono evoluzioni in corso seguici per avere più informazioni